.
Annunci online

Ambiente, società, politica e altro...

1 agosto 2009
Veneto, i gabbiani reali tirano un sospiro di sollievo
In Veneto il 30 luglio era in discussione il testo di legge che avrebbe consentito la caccia in deroga alla legge nazionale e alle direttive dell'Unione Europea a specie protette:
- cormorano
- piviere dorato
- gabbiano reale
- tortora dal collare
- storno
- prispolone
- pispola
- fringuello
- frosone
- verdone

Il disegno di legge era sostenuto da due pericolosi estremisti, Donazzan e Berlato, che in passato hanno proposto altre porcherie di questo tipo.
Questi energumeni, che appartengono al PdL, per mantenere qualche promessa elettorale avevano in mente di svendere il patrimonio faunistico...
Le deroghe, però, non le propongono soltanto i cattivi del PdL, in regioni tradizionalmente "rosse" come l'Emilia Romagna e la Toscana, di porcate gli amministratori ne hanno fatte tante e continueranno a farle! Il movimento filo-venatorio ha simpatizzanti in tutti i partiti.

La fauna selvatica, secondo quanto stabilito dalla legge 157/92 è patrimonio indisponibile dello Stato.
Questa definizione a mio avviso è buona, però manca una cosa. Gli uccelli selvatici, migratori e non, appartengono non soltanto al nostro Stato, ma al mondo.

sfoglia giugno   <<  1 | 2  >>